• ContestecoSalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • SalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • SalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • SalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • SalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • SalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • SalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • SalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • SalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • SalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • SalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • SalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • SalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • SalvaSalvaSalvaSalvaSalva
  • SalvaSalvaSalvaSalvaSalva

Le ultime News

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020: Beate Bennewitz per la categoria Professionisti

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020

Beate Bennewitz, è nata nel 1963 in Germania e si trasferisce poi a Milano nel 1978. Dopo aver conseguito la laurea in bio-architettura presso il Politecnico di Milano, alcuni anni di lavoro dipendente poi di libera professione come restauratrice di mobili antichi, nel 2001 si trasferisce a Camerino (MC), dove restaura un vecchio casolare che trasforma nella Locanda dell'Istrice. Dal 2015 inizia il progetto “Giardino delle sculture” all’interno dell’area della Locanda, dedicandosi in modo particolare all'arte del riciclo, creando sculture e quadri con gli scarti e i rifiuti recuperati tra quelli lasciati dagli ospiti nel corso della loro permanenza nella struttura della Locanda.

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020: Salvatore Marras per la categoria Professionisti

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020

Salvatore Marras è nato a Nuoro nel 1967, dove vive e lavora come docente di discipline artistiche. Dopo essersi diplomato presso l’Istituto Statale d’Arte di Nuoro ha frequentato un corso di ceramica presso l'A.N.A.P. Sardegna di Nuoro, conseguendo le qualifiche professionali di ceramista e decoratore di ceramica. Dal 1992 partecipa ad esposizioni d’arte in Italia e all'estero. Ha iniziato a raccogliere rifiuti e detriti di ogni tipo di materiale derivanti dalla noncuranza delle persone per l’ambiente, col proposito di convertirli in qualcosa di bello, ispirandosi anche ad artisti contemporanei come Vic Muniz, che ha fatto del riciclo la sua creatività.

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020: Marco Magliozzi per la Contesteco Exhibition

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020

Marco Magliozzi è nato a Napoli ma vive da viversi anni a Roma dove ha iniziato a sperimentare diverse tecniche di lavorazione da autodidatta, per poi perfezionarsi coniugando la sua operosità non solo con l'ingegno e la fantasia, ma anche con il rigore, la tradizione e l'innovazione cogliendo l'opportunità di studiare ed operare presso la Scuola di Arti Ornamentali S.Giacomo. Nel suo piccolo e super efficiente laboratorio, nel 2010 avvia il progetto “Glimoire – Gioielli d’altri tempi”, nel quale recupera, restaura e rielabora gioielli, dando vita ad una reinterpretazione della materia stessa sintetizzata nella creazione di semplici gioielli.

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020: Maurizio Baccanti per la categoria Professionisti

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020

Maurizio Baccanti, nato nel 1962, è un designer e artista poliedrico, che negli anni si è dedicato intensamente alla creazione di lavori riconducibili al filone espressivo da lui denominato "Natura & Artificio", in cui evidenzia il rapporto distruttivo tra uomo e Natura. Il progetto prevede una serie di sculture tridimensionali denominate "Ghigni di Plastica", assemblate e realizzate con materiali di recupero, tutti rigorosamente recuperati lungo le spiagge e le foci dei fiumi. La sua attività artistica con materiali ed oggetti di recupero è iniziata con una passeggiata su una spiaggia quando ha avuto la sensazione di essere stato “chiamato” dai rifiuti in plastica abbandonati.

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni

Our website is protected by DMC Firewall!