Iscrizioni Contesteco 2021

Iscrizioni Contesteco 2021

Sono aperte le iscrizioni a CONTESTECO 2021, il concorso d’arte e design sostenibile più eco del web!

CONTESTECO è il contest online in cui partecipano artisti del riciclo o appassionati d’arte che sentono il bisogno di promuovere la cultura della sostenibilità. 
Il contest tuttavia da digitale diventa reale, presentando in esposizione opere d’arte che raccontano, attraverso:

  • scatti fotografici e illustrazioni
  • corti
  • narrazioni
  • creazioni artistiche

in un approccio “transmediale”, la difesa dell’ambiente, del mare e del territorio, per mezzo di attività concrete che, tutelando le risorse sempre più scarse del pianeta, diano soluzione al problema dei rifiuti, dell’energia e della mobilità in modo “eco-sostenibile” e consentano di spiegare meglio i concetti di smart city, economia circolare e sviluppo sostenibile. 

Unico nuovo requisito richiesto per partecipare in questa edizione 2021 sarà realizzare un’opera che abbia come concept:

INFERNO, PURGATORIO E PARADISO:
SCENARI ATTUALI E FUTURI DI TRANSIZIONE
VERSO UNA RI-EVOLUZIONE SOSTENIBILE

A settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, CONTESTECO vuole omaggiare il sommo poeta attraverso un percorso di riciclo creativo che avrà come concept dominante il poema allegorico-didascalico, la DIVINA COMMEDIA, che con le sue 3 cantiche - Inferno, Purgatorio, Paradiso - lo ha reso immortale.

Compila il modulo contatti qui sotto, scegli la categoria e la sezione in cui vuoi partecipare, indica l’opera che vuoi porre in concorso, accetta le condizioni d’uso e privacy: sarai ricontattato con una e-mail per conferma dell’avvenuta iscrizione.

Se desideri invece ricevere informazioni puoi scrivere una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Modulo di partecipazione

...
 

Perché questa scelta!? Tentiamo qui di illustrarne le ragioni. 

"Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura
chè la diritta via era smarrita..."
Dante, Inferno I

Nell'INFERNO in cui abbiamo gettato il nostro Pianeta con la desertificazione, la deforestazione, la distruzione delle barriere coralline, la fusione dei ghiacci, l'inquinamento dell'aria, dell'acqua e del suolo, l'estinzione di specie naturali ognuno di noi ha avuto la sua parte. In piccolo, come coscienza individuale, in grande come coscienza di paese, e scelte politiche e governative.
Nella legge geniale del Contrappasso, così ampiamente descritta da Dante, saremo chiamati ad espiare le nostre colpe, le nostre offese alla Natura, o per analogia o per contrasto.
Fortunatamente siamo nell'epoca della cosiddetta TRANSIZIONE ECOLOGICA, o transizione verde cioè una richiesta specifica fatta dall'Unione Europea all’Italia che punta a riformare completamente il nostro sistema di vita rendendolo “carbon neutral”, cioè azzerare le emissioni, quindi cambiare il nostro modo di spostarci, cambiare l’industria e come alimentiamo e riscaldiamo le nostre case».
Una trasformazione generale che investe tutti i settori della vita e dell’economia, cambiando il paradigma del nostro modello di sviluppo in modo da ridurre l’impatto sull’ambiente pur garantendo il livello di benessere.
In questo processo l'uomo è attivo ed è chiamato, attraverso un processo di rinuncia di alcuni comportamenti dannosi per la Natura, ma anche per se stesso e la sua sopravvivenza sulla Terra, a indirizzarsi verso un processo di ESPIAZIONE ECOLOGICA, molto simile al passaggio delle anime nelle cornici del PURGATORIO.

"...e canterò di quel secondo regno
dove l'umano spirito si purga
e di salire al ciel diventa degno"
Dante, Purgatorio I

Il Purgatorio dantesco ha la funzione specifica di espiazione, riflessione e pentimento ed è solo attraverso questo cammino simbolico verso il divino che l'anima può aspirare alla redenzione e approdare al PARADISO dove si può accedere solo se abbiamo uno scarto intuitivo e approdiamo ad una verità ILLUMINATA o illuminante.

"O divina virtù, se mi ti presti
tanto che l'ombra del beato regno
segnata nel mio capo io manifesti..."
Dante, Paradiso I

Quello a cui aspiriamo noi come genere umano è un comportamento cosciente e coscienzioso, la scoperta di un nuovo sentire. La percezione profonda che NOI SIAMO NATURA, NOI SIAMO PIANETA. Solo elevandoci nel pensiero personale possiamo ottenere una RI-EVOLUZIONE ECOLOGICA PLANETARIA che ci fa accedere e approdare al nostro PARADISO TERRESTRE come esseri parte di un sistema e non come coloro che lo consumano.

Gli artisti che parteciperanno a CONTESTECO 2021 sono chiamati a tracciare percorsi creativi volti a facilitare e rendere manifesto, attraverso le proprie opere, questo risveglio e questa transizione per il raggiungimento di un’ecologica di pensiero. Le opere prodotte dovranno esplodere il processo di transizione che va dall’INFERNO, al PURGATORIO verso il PARADISO. L'artista sarà libero di manifestare ed esprimere, il suo personale sentire per restituire alla Natura il suo posto, al Pianeta le sue ricchezze, e all'Uomo il suo impegno che si traduce in una migliore qualità della vita e benessere.


Grazie all’obiettivo della propria macchina da presa, allo zoom della propria fotocamera o altro, artisti del riciclo o appassionati d’arte con il pallino per l’ambiente potranno interpretare creativamente i temi del recupero e del riciclo dei rifiuti, quelli della conoscenza e utilizzo delle fonti d’energia alternative, pulite e rinnovabili, nel rispetto e a tutela dell’ambiente, al fine di sensibilizzare e rendere consapevoli tutti i cittadini, giovani e meno giovani, che è solo tutelando le risorse del pianeta, che si può risolvere il problema dei rifiuti, dell’energia e della mobilità, in linea con i 17 obiettivi dell'Agenda 2030 dell'UNESCO.

Scopri il REGOLAMENTO 2021 o invia una e-mail per avere maggiori informazioni!

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni

DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd