Samuele Abbate - Titolo dell'opera: "Le 3 cantiche"

Samuele Abbate - Titolo dell'opera: "Le 3 cantiche"

Fotografia

Un percorso di espiazione: dobbiamo smettere di rovinare il nostro pianeta, andare più in profondità e rimediare ai danni che abbiamo fatto, per ottenere un mondo sostenibile dove poter vivere in armonia.
L'opera vuole rappresentare questo attraverso un passaggio graduale da degrado ad incontaminazione totale della natura... una transizione necessaria per migliorare la nostra casa.

Dimensioni:

864px X 1082px, 642.63 KB

Massimo Arnò - Titolo dell'opera: "Accostamenti"

Massimo Arnò - Titolo dell'opera: "Accostamenti"

Fotografia

“Opera naturale è ch’uom favella;
ma così o così, natura lascia poi
fare a voi secondo che v’abbella.”

L'opera intitolata semplicemente "Accostamenti", perchè dell’immagine mi ha colpito il singolare appunto accostamento tra un albero e un? opera umana volta a creare energia "pulita".

Dimensioni:

Max 800 pxl

Stefano Azzena - Titolo dell'opera: "Bea Dea"

Stefano Azzena - Titolo dell'opera: "Bea Dea"

Eco Creazione

BEA DEA è un omaggio al sommo poeta e al suo incessante amore per Beatrice. All'interno della composizione sono raffigurati in forma simbolica, tutti i passaggi dell'umano spirito e nel bel mezzo abbiamo colui che li ha narrati.

I materiali che ho scelto sono tutti materiali di recupero da me disposti sulla tavola per creare questo omaggio e spaziano dalla plastica al cartone al tessuto, ci sono anche ritagli di giornale e gommapiuma.

Dimensioni:

Tecnica mista su tavola, 47 x 75 cm

Centro Diurno la Fabbrica dei Sogni - Titolo dell'opera: "Poco Divina, Molto Commedia"

Centro Diurno la Fabbrica dei Sogni - Titolo dell'opera: "Poco Divina, Molto Commedia"

Eco Creazione

L'opera nasce da un lavoro di collaborazione tra più utenti: Francesca, Daniela, Patrick, Kristis, Donatella e Cristina, coordinati da un maestro d'arte.
Il lavoro si è svolto nell'arco di un mese partendo da una progettazione su carta, condividendo con tutto il centro diurno l'idea e la modalità di realizzazione e valutando il materiale di riciclo a disposizione. Attraverso quest'opera, seguendo il tema INFERNO, PURGATORIO E PARADISO abbiamo voluto rappresentare quelli che sono gli attuali scenari dell'ecosistema.
Abbiamo creato una lampada partendo dalla creazione di una base di legno e di una bottiglia di vetro, che funge da supporto a tutta la struttura.
Alla base della bottiglia, per simboleggiare l'inferno, abbiamo creato un mare di plastica con bottiglie ritagliate, popolato da pesci realizzati con scarti di ferramenta.
Il purgatorio è invece composto da brick in tetrapack di succhi di frutta dipinti con vernice bianca, e rappresenta l'eccessiva cementificazione delle grandi città. I brick sono circondati da scalette di cartoncino che simboleggiano l'ascesa verso il paradiso, immaginato come una nuvola luminosa che richiama l'utopia di un ambiente ecososteniblie, e realizzato con un paralume in carta da modelli per sartoria con un'anima in filo di ferro.

Dimensioni:

Lampada, 60 x 40 cm - h 85 cm

Franco Chiappetta - Titolo dell'opera: "Diritta via Cercasi"

Franco Chiappetta - Titolo dell'opera: "Diritta via Cercasi"

Fotografia

L'immagine proposta è frutto di un mio scatto fotografico realizzato in Africa. Ritrae due contenitori, uno totalmente naturale (noce di cocco). L'altro totalmente artificiale (bottiglia in pet).
Il titolo, "Diritta via Cercasi" pone, sotto forma di provocatorio annuncio, un quesito, cioè: “Stiamo Veramente cercando la diritta via?”
Il fatto che la plastica, come tante altre sostanze dannose per la salute e per l'ambiente, sono di fatto come sempre disponibili, come sempre producibili, come sempre vendibili e come sempre acquistabili, solleva in me motivati dubbi, in merito alla reale volontà di cambiamento, da parte di chi realizza profitti producendo problemi.

Dimensioni:

Non specificate

Simone Ciulli - Titolo dell'opera: "Viva l’Italia"

Simone Ciulli - Titolo dell'opera: "Viva l’Italia"

Fotografia

La mia opera si chiama "Viva l'Italia" ed è una fotografia di un sacchetto, con la bandiera italiana, che contiene molto probabilmente dei rifiuti. Il sacchetto simboleggia la lotta contro i rifiuti e come dice la scritta "La raccolta differenziata è un gesto di civiltà e di rispetto per l'ambiente"
Il sacchetto è la metafora ovvero " Dante che inizia il suo viaggio verso il paradiso (riciclo del sacchetto)"

Dimensioni:

20 x 30 cm

Francesco Colozzo - Titolo dell'opera: "Babbo rifiuti"

Francesco Colozzo - Titolo dell'opera: "Babbo rifiuti"

Eco Creazione

Babbo rifiuti è un personaggio buffo  che ho voluto immaginare nel suo lungo viaggio all'interno degli  cerchi danteschi. Nonostante il suo aspetto dismesso, i suoi occhi sono una luce di speranza verso un pianeta più vero e pulito.

Dimensioni:

Quadro con pupazzo 3d, 53 x 37 x 4 cm

Donatella Fabbri - Titolo dell'opera: "A riveder le stelle"

Donatella Fabbri - Titolo dell'opera: "A riveder le stelle"

Eco Creazione

 In quest'opera, il viaggio allegorico di Dante verso la luce della salvezza, assume un significato eco-letterale: una lampada a pile (del tipo usa e getta realizzata con cialde di caffè su di un filo luminoso inserito in un tubo trasparente riciclato) che nella parte superiore diventa lampada solare (energia rinnovabile).

Il supporto di vecchi CD insieme all'inserimento di vecchie corde di strumenti musicali, evocano i suoni armoniosi del Paradiso.

Anche questa lampada fa parte del mio progetto “E la vibrazione continua…”, sintesi di tutte le mie passioni.

Riguarda il riciclo delle corde di vari strumenti musicali, per primo quelle della mia arpa.
Vibrazioni sonore riciclate che nelle mie mani, in modo spontaneo, quasi per necessità, trovano nuova vita, alla ricerca di altre vibrazioni che sappiano ancora parlare all’anima.

Dimensioni:

Lampada, altezza 40 cm, diametro max/min 18/11 cm

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni

DMC Firewall is a Joomla Security extension!