Gli artisti finalisti di Contesteco 2020: Luigi Masecchia per la categoria Professionisti

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020

Luigi Masecchia è nato a Napoli nel 1975, il suo percorso espressivo inizia all’istituto d’Arte Boccioni, dove si diploma per intraprendere poi il lavoro di grafico e designer.
In lui l’elemento umano e quello materico si uniscono nel suo sentire fino ad arrivare a una illuminazione: trasformare i tappi di metallo, in opere d’arte. Non solo riciclare, ma ripensare, riplasmare, riconcepire. Nasce nel 2012 la sua prima opera, concepita utilizzando come tela i suoi primi 2200 tappi a corona.

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020: Valeria Salvatori per la categoria Appassionati d’arte

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020

Valeria Salvatori è nata a Roma nel 1990 dove vive e lavora Roma.
Laureata in Scienze della Formazione e del Servizio Sociale - indirizzo Educatrice Prima Infanzia. Nell'ambito lavorativo di didattica e non solo, mediante laboratori di vario genere, svolge attività finalizzate alla sensibilizzazione e all'applicazione dell'arte del riciclo tema di notevole importanza che porta avanti con volontà e determinazione. Valeria Salvatori ha già partecipato all’edizione 2019 di Contesteco. 

Sustainable Screens 2020: un cinema sostenibile per una ripresa green

Sustainable Screens 2020, la sostenibilità attraverso il cinema

Il 10 settembre 2020 è stato un giorno particolarmente significativo per quanto riguarda lo sviluppo sostenibile. Si è tenuto infatti l’incontro “Sustainable Screens 2020: un cinema sostenibile per una ripresa green”, una tavola rotonda organizzata da Green Cross Italia con Enea, GSE, Anec, Fondazione ecosistemi, Connect4Climate e Film Commission, dove si è parlato di come la filiera del cinema, dalle produzioni alle sale cinematografiche, può diventare più sostenibile. I valori e i concetti di sviluppo sostenibile e sostenibilità ambientale, stanno entrando in modo sempre più incisivo nelle nostre vite e soprattutto stanno influenzando positivamente i nostri stili di vita. A partire dall’avvio dell’Agenda 2030, il programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto il 25 settembre del 2015 dai 193 Paesi membri delle Nazioni Unite, sentiamo sempre più parlare, e non solo, di sviluppo sostenibile in ambito economico, ambientale, sociale ed istituzionale.

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020: Cristina Belfiore per la categoria Professionisti

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020

Cristina Belfiore nasce a San Giorgio a Cremano nel 1960. Ha effettuato gli studi classici ma ha al contempo approfondito la sua vocazione pittorica frequentando diversi corsi di perfezionamento nell’arte figurativa. Ha esercitato la professione di stilista per 15 anni e durante questa sua esperienza professionale ha collaborato con: Belmonte, Ferrone, Calò. Insieme a Gabriella Staderini, ha fondato la Società IZIA S.R.L. per la produzione e la distribuzione di maglieria d’alta moda. Presidente della Galleria d’Arte Progetto Odissea a Roma, ha promosso eventi nel settore dell’arte.

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020: Claudia Scalera per la categoria Professionisti e Contesteco Exhibition

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020

Claudia Scalera nasce a Roma nel 1953. Ha vissuto fin dall’infanzia in mezzo all’arte grazie alla passione del padre che dipingeva bellissimi cieli tormentati. I genitori di Claudia hanno anche gestito una galleria d’arte. Ha effettuato i suoi studi presso l’Istituto d’Arte di Udine e Venezia, per poi iniziare a girare l’Italia da nord a sud con il marito.
Tra gli anni ’80 e ’91 ha portato avanti una collaborazione con la rivista Rakam realizzando piccoli manufatti e disegni per il ricamo. Successivamente ha collaborato anche con la Furga per poi dedicarsi all’attività di madre. 

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020: Ivana Carretto per la categoria Appassionati d'arte

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020

Ivana Carretto vive a Padova e partecipa alla categoria Amatori - Appassionati d'arte di Contesteco, il concorso d’arte e design sostenibile + eco del web con l’opera “Serene Lamp”. Appassionata di arte e creatività, si lascia ispirare dai materiali di recupero e riciclo che conserva nel suo laboratorio.
Dall’esperienza del lockdown si augura che la gente prenda sempre più coscienza del riciclare e ridurre gli sprechi per migliorarci nella cura del nostro pianeta. Ivana effettua lavori anche su commissione.

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni

DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd