Tadeusz Kantor - il riciclatore della storia

Tadeusz Kantor era un pittore, ma intorno ai 43-44 anni, ha perso fiducia nella pittura e nella capacità di riprodurre gli oggetti. Allora ha iniziato a cercare oggetti reali: suppellettili, utensili, complementi di arredamento che lui stesso definisce «oggetti pronti», in quanto «immediatamente a disposizione dell’arte». Ma questi oggetti sono ritenuti degni di tale destinazione a condizione che siano «poveri», che non significa «di qualità mediocre» bensì «usati e non più utilizzabili».
Clicca qui per scoprire il periodo di riferimento.

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni

Our website is protected by DMC Firewall!