Gli artisti finalisti di Contesteco 2020: Maurizio Baccanti per la categoria Professionisti

Gli artisti finalisti di Contesteco 2020

Maurizio Baccanti, nato nel 1962, è un designer e artista poliedrico, che negli anni si è dedicato intensamente alla creazione di lavori riconducibili al filone espressivo da lui denominato "Natura & Artificio", in cui evidenzia il rapporto distruttivo tra uomo e Natura. Il progetto prevede una serie di sculture tridimensionali denominate "Ghigni di Plastica", assemblate e realizzate con materiali di recupero, tutti rigorosamente recuperati lungo le spiagge e le foci dei fiumi. La sua attività artistica con materiali ed oggetti di recupero è iniziata con una passeggiata su una spiaggia quando ha avuto la sensazione di essere stato “chiamato” dai rifiuti in plastica abbandonati.

Colpito da questa situazione iniziò a collegare parti apparentemente disomogenee in un'unica forma, e racconta così: “mi chiedevano proprio questo, dignità. Non volevano essere dimenticati come pattume, tutti ex oggetti utili, di uso quotidiano abbandonati dalla nostra società consumistica, proprio loro rivendicavano dignità attraverso una rinascita”. Dal 1988, Maurizio ha partecipato a numerose mostre collettive e organizzato delle Personali sia in Italia che all’estero. Attualmente espone presso il Centro Congressi Accademia di Babele - Ex Fiera della Pesca (Ancona). L’opera creativa che Maurizio Baccanti ha inviato per Contesteco 2020, è stata selezionata come opera finalista dalla Giuria Qualificata. Il titolo dell’opera è “Ghigno in quarantena”. Quest’opera può essere ammirata Presso il Centro Commerciale Euroma 2 fino al 26 ottobre 2020. Si può anche vedere online, cliccando su questo link: Contesteco 2020/Maurizio Baccanti. Potete vedere un’intervista all’artista cliccando invece sul seguente link: Intervista Maurizio Baccanti/Contesteco 2020.

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni

DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd