L'arte del Design diventa sostenibile grazie al riciclo

Contesteco ecodesign

Lavoisier diceva: "Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma". Ecco perché la parola "rifiuto" dovrebbe essere sostituita con "risorsa". I designer lo hanno capito e hanno fatto di questa filosofia una stimolante forma di ispirazione. Si chiama Ecodesign, ingegno e creatività in sostegno dell'ambiente.

Il compito di un designer è quello di dare una forma esteticamente piacevole e funzionale ad oggetti e strutture che utilizziamo nel nostro quotidiano. La sensibilità che contraddistingue questi professionisti dell'estetica, li ha portati ad avvicinarsi al concetto di sostenibilità ambientale nella fase di progettazione e costruzione di un elemento di design. In linea con la ricerca e l'ideazione di prodotti a basso impatto ambientale, anche i designer stanno facendo la loro parte attraverso il design sostenibile o eco-design. L'ideazione e la progettazione di complementi di arredo privato o urbani attraverso l'applicazione del design sostenibile, è un ulteriore importante passo verso quella visione di economia circolare necessaria per la salvaguardia dei delicati equilibri della natura e dell'ambiente.

Con questo tipo di elaborazione e ideazione di un prodotto infatti, è di primaria importanza la valutazione di quello che sarà il suo impatto ambientale nel corso del suo intero ciclo di vita. Dalla progettazione fino al suo smaltimento. Un eco-designer utilizza solo materiali che possono essere riutilizzati o riciclati, che non sono dannosi per la salute e quindi non tossici e anche biodegradabili. Un'altra peculiarità di un vero prodotto di eco-design è la durata del prodotto stesso. La concezione dell'usa e getta non rientra in quella di un eco-designer proprio perché meno rifiuti si producono e maggiore è il beneficio per l'ambiente. Quindi, in fase di progettazione, si tiene in considerazione anche la durata della vita del prodotto e la sostituibilità degli elementi che lo costituiscono. Chi si occupa di eco-design dal punto di vista professionale oggi è sostenuto da un forte riscontro di consensi da parte del pubblico. Questo perché il modo di abitare della gente sta diventando sempre più green e, certamente, la questione dell'estetica degli oggetti da tenere dentro le abitazioni o anche negli spazi di lavoro, ha un grande impatto sull'interesse delle persone. L'apprezzamento che viene manifestato nei confronti dei prodotti di eco-design ha avuto un aumento esponenziale nel tempo e il ritorno economico per le aziende e professionisti che ne fanno uso, sta spingendo altri ad investire nella produzione di complementi di arredo “green” privati o urbani. Possiamo quindi affermare che quello del design sostenibile è un grande successo che andrebbe imitato e seguito in tanti altri settori di produzione che sono ancora troppo indietro in fatto di sostenibilità e impatto ambientale. 

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni