LAND ART - La natura protagonista nell'arte

Land Art - la natura protagonista nell'arte

L'armonia e la bellezza della natura come stimolo alla creatività dell'uomo.
Vi raccontiamo la Land Art, forma d'arte contemporanea capace di creare un rapporto unico tra persone e ambiente.

Quando pensiamo all'arte ci viene quasi spontaneo immaginare musei, gallerie e opere come statue o monumenti. Ma, alle volte, dimentichiamo che la più grande opera d'arte esistente non si trova in questi luoghi e non è creata dall'uomo. E' la natura, quell'immensa bellezza che il nostro Pianeta ci regala ogni giorno con il semplice fatto di esistere. Fonte d'ispirazione per tutti gli artisti, la natura è una continua sorgente di stimolo per la creatività dell'uomo. La natura è arte quindi l'arte si esprime attraverso di essa grazie all'incredibile varietà di colori e forme che la contraddistinguono. Una delle sue peculiarità è la mutevolezza, il cambiamento continuo al quale è sottoposta generando di conseguenza la metamorfosi dei paesaggi. La natura è a tutti gli effetti, l'unica opera d'arte che cambia nel tempo e che non può essere trasportata all'interno di un museo se non per trasposizione.


Su questi due sostanziali principi nasce la Land Art, forma d'arte contemporanea, che ha origine non a caso durante il periodo più rivoluzionario del novecento dal punto di vista sociale, gli anni sessanta. Le opere dei land-artists sono veramente rivoluzionarie. Non solo perchè utilizzano un linguaggio artistico non convenzionale, ma anche perché sono lontane dal concetto di opera durevole, vendibile e posabile in luoghi generalmente destinati all'esposizione di opere d'arte. Alcuni lavori eseguiti da land-artist, sono talmente grandi che necessitano di un preventivo studio sul loro impatto ambientale. E' importante evidenziare infatti che questo genere di opere d'arte, anche se quasi esclusivamente temporanee, sono realizzate sempre nel rispetto dell'ambiente proprio perché la natura e il paesaggio sono parte dell'opera stessa. Tra gli esponenti più celebri della Land Art, si devono evidenziare Christo Yavachev e Jeanne-Claude Denat de Guillebon, coppia di coniugi statunitensi, che hanno sviluppato più notoriamente opere atte ad intervenire sul paesaggio urbano e non, sempre in maniera provvisoria. Famosi, per intenderci, i loro "impacchettamenti" di monumenti e luoghi naturali. Altri esponenti importanti sono Andy Goldsworthy, uno tra i precursori del rock balancing ovvero quelle istallazioni (temporanee e permanenti) realizzate con estrosi assemblaggi di pietre, Robert Smithson che è uno dei maggiori esponenti della Land Art con i suoi contenitori geometrici che raccolgono materiali prelevati dal territorio come la "Spiral Jetty" del 1970 e Walter De Maria con le sue monumentali earth sculptures. La sua opera più celebre è il campo di fulmini (The Lightning Field) in Nuovo Messico. Quando si parla di Land Art in Italia, è doveroso segnalare un'importante evento che si organizza con cadenza biennale presso i comuni di Pordenone, Caneva e Polcenigo: l'HUMUS PARK. Si tratta di un meeting internazionale, nel quale i più celebri land-artists del mondo si incontrano tra di loro e con gli appassionati di questa suggestiva ed originale forma di arte. Quale occasione migliore quindi per immergersi completamente nella natura, celebrare la terra e confrontarsi con chi, della Land Art, ne ha fatto la passione della vita. L'ambiente e la natura stanno chiedendo all'uomo rispetto e aiuto. Anche l'arte può fare la sua parte ed essere più che mai sostenibile.
La Land Art lo sta facendo in modo semplice e geniale!

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni